Indagine di clima: i primi risultati

21 marzo 2011

L’indagine di clima è per Datacontact una buona prassi che viene utilizzata per favorire il confronto attraverso la raccolta e lo scambio – guidato da un questionario semistrutturato anonimo – di opinioni, giudizi ed aspettative di quanti interagiscono quotidianamente in azienda. Quest’anno (con un questionario di clima distribuito nel dicembre 2010) l’indagine è stata volutamente circoscritta a coloro che gravitano nelle sedi di Matera e Potenza per motivi legati principalmente ai cambiamenti logistico-organizzativi che le hanno interessate e che apparivano particolarmente interessanti da monitorare. Complessivamente hanno quindi partecipato 992 risorse interne, con un tasso di risposta significativo per una lettura generalizzabile dei dati raccolti e analizzati. Come sempre diversi sono stati gli aspetti sottoposti a valutazione puntuale: il vissuto e l’immagine aziendale, il rapporto con l’azienda, i colleghi, i responsabili, la comunicazione interna/esterna, gli aspetti connessi con la logistica e l’organizzazione, le aspettative per il futuro. Come per gli altri anni, è stato anche lasciato ampio spazio per riflessioni, suggerimenti e contributi spontanei tesi al miglioramento della qualità della vita in azienda e delle modalità di lavoro. Chi infatti ha voluto, e non sono stati pochi, ha potuto lasciare una propria nota per rappresentare i motivi di soddisfazione/insoddisfazione, le migliorie auspicabili o anche solo approfondire le ragioni di alcune valutazioni espresse. Complessivamente i dati raccolti sembrano ritrarre una situazione “climatica” positiva anche se non mancano indizi per orientare riflessioni rispetto a proposte e suggerimenti per un percorso di miglioramento continuo. Le principali evidenze emerse dalla rilevazione sono state dettagliate nell’ultimo numero di “gente che… contact!” in uscita oggi.

 

Comments are closed on this post.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo il tuo consenso all'impiego dei cookie.
Ok